Modifiche al CU-TR 037

Il 9 novembre nel portale legale dell’EЭК è iniziata la discussione pubblica del progetto di modifica n.1 nel regolamento tecnico EAEC 037/2016 “Sulla limitazione dell’applicazione di sostanze pericolose negli articoli di elettrotecnica e radio elettrotecnica” L’entità delle modifiche è considerevole, non disquisiremo dettagliatamente su tutte (in qualsiasi caso è meglio studiare il tutto nelle fonti originali), e insieme analizzeremo le indicazioni chiave di queste modifiche.

Ricordiamo, che la principale particolarità del EAEC 037/2016 consiste nel fatto che è stato scritto in “concerto” con la direttiva europea 2011/65/EU, che limita l’applicazione di sostanze pericolose nell’elettronica.  Nello specifico, il dato regolamento è un adattamento alle disposizioni della legislazione europea ai dati della regolamentazione tecnica euroasiatica.

Tuttavia, la legislazione europea (come qualsiasi altra) non si è mantenuta tale e quale, e negli ultimi anni in questa direttiva è stata adottata una serie di modifiche. In più, sono entrate in vigore nuove direttive, che regolano le questioni correlate.

E ora sulla scia di queste modifiche vengono a cambiare le sostanze e la quantità massima delle stesse che devono essere contenute per l’ottenimento della dichiarazione di conformità  EAC 037.

Le sostanze pericolose diventeranno di più:

  1. Piombo
  2. Mercurio
  3. Cadmio
  4. Cromo esavalente
  5. Bifenili polibromurati
  6. Eteri di difenile polibromurato

Nella nuova redazione ad essi ne sono stati aggiunti ancora quattro (concentrazione ammissibile di tutti si attesta allo 0,1 %):

  1. Dietildosilftalato
  2. Butil benzil ftalato
  3. Ftalato di dibutile
  4. Diisobutil ftalato

Ambito di applicazione si allarga

Il discorso riguarda le modifiche nell’allegato N. 1, nel quale è specificato l’elenco degli articoli elettronici e radioelettrici, sui quali si allarga l’applicazione del TP EAEC 037. In generale, l’elenco stesso non è praticamente cambiato, ad eccezione di due piccole e non molto importanti sfumature.

Dal punto 1 viene eliminata la specifica inerente alla denominazione comune degli elettrodomestici. Ora il regolamento tecnico si estender a qualsiasi apparecchio e dispositivo, specificato in questo punto.

Ma la cosa più importante è che all’elenco si aggiunge un nuovo punto 13, in primo luogo rende il campo di applicazione del TP EAEC 037 aperto, in secondo luogo specifica chiaramente, che in questo campo ora ricadono anche parti sostanziali e componenti.

 

Contattaci

Approfondimenti

Share: