Giustificazione Sicurezza EAC per attrezzature

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (5 Votes)

La cosiddetta Jos (Giustificazione di sicurezza per macchinari e attrezzature apparecchiature (Dispositivi tecnici) utilizzati nella ОПО e soggetti alle norme tecniche dell' Unione doganale EAC) è da considerarsi uno dei documenti chiave che devono essere presentati all'organismo che rilascerà la certificazione (o la dichiarazione di conformità).

Tale documento costituisce,cosi come nella normativa europea, anche in quella relativa all’ottenimento della conformità EAC, la “logica” per la sicurezza delle macchine e delle attrezzature. L'OB è incluso nel set di documenti obbligatori che devono essere presentati all'ente di certificazione quando si esegue la conferma della conformità di macchine e apparecchiature ai requisiti delle norme tecniche dell'Unione doganale (Conformità EAC). In altre parole, al fine di ottenere un certificato o una dichiarazione di conformità ai requisiti di TR ТС 010/2011 e TR TC 032/2013, il richiedente deve fornire, tra gli altri documenti tecnici una copia del certificato di sicurezza. Questo documento è espressamente indicato nel punto 10 dell'articolo 8 del TR CU 010/2011 e al punto 16 della sezione 4 del TR TC 032/2013. Questo documento dovrà contenere l’'analisi dei rischi ma non solo; sarà in esso contenuti dettagli progettuali, modalità di funzionamento, documentazione tecnica sulle misure minime necessarie per garantire la sicurezza che accompagna la macchina e (o) le attrezzature in tutte le fasi del ciclo di vita, e deve essere completata da informazioni sui risultati della valutazione dei rischi sulla fase operativa (ripartenza) dopo un grande riparazione (articolo 2 del TR TC 010/2011).

La giustificazione della sicurezza di macchine e attrezzature (che per comodità chiameremo OB trascrivendo in caratteri latini le iniziali del termine in russo Обоснование Безопасности) viene preparata e redatta nella fase di progettazione e/o di sviluppo del dispositivo o del macchinario. L'OB originale è conservato dallo sviluppatore/progettista mentre una copia deve essere conservata dal produttore delle specifiche tecniche (ТУ Технические Условия) e dell'organizzazione operativa (punto 7 dell'articolo 4 del TR TC 010/2011 e punto 25 della sezione 4 del TR TC 032/2013).

Ben pochi sanno che esistono due versioni di OB una in forma breve (detta dichiarativa) e una in forma completa:

quella denominata in “forma breve” o appunto dichiarativa, non contiene i risultati dei test condotti ed è sostanzialmente sviluppata per l’ottenimento della conformità alla normativa EAC di riferimento mentre, l’OB completo, al contrario, include i risultati di tutti i calcoli, i test, la dimostrazione documentata delle misure di sicurezza stabilite, nonché un set di documentazione progettuale e operativa.

Vale la pena di ricordare che i requisiti richiesti della legge (EAC) non dovrebbero essere, eticamente, l'unica ragione che si ha per sviluppare la giustificazione di sicurezza dei propri prodotti/attrezzature.

La professionalità e l’etica di una azienda che si attenga ai principi e alle direttive siano esse della comunita europea, della comunità euroasiatica o altre deve o almeno dovrebbe essere improntata al fatto che, ad esempio, durante i test è possibile scoprire quali ulteriori rischi possono essere presenti nel funzionamento di un dispositivo e allo stesso tempo, lo sviluppo di una giustificazione di sicurezza consente di adottare misure per ridurle e / o eliminarle. Inoltre, sulla base dell'OB, si possono trarre conclusioni REALI sull'affidabilità e sulla manutenibilità delle apparecchiature. Inoltre, il documento così redatto consentirà di stabilire realmente quali sono requisiti “professionali” per il personale che gestirà i macchinari o i dispositivi tecnici e quali misure a salvaguardia della salute e tutela dei lavoratori dovranno essere prese.

Sovente quando sento o leggo di incidenti sul lavoro o peggio ancora di morti sul lavoro, avrei la personalissima curiosità di andare a verificare l’analisi dei rischi fatta per quella determinata attrezzatura o per quella determinata procedura. E’ sempre facile dire che le aziende (soprattutto quelle della cosiddetta industria “pesante”) devono stare attente (ovviamente) alla salute dei propri lavoratori ma frequentemente si dimentica di citare che proprio per tale sicurezza alle aziende bisogna fornire i mezzi adeguati e soprattutto corretti per poterlo fare.

La supervisione della conformità ai requisiti della TR TC in relazione ai dispositivi tecnici e alle attrezzature operanti nella ОПО è effettuata dal Rostekhnadzor (Ростехнадзор). Le informazioni sulle ispezioni programmate annualmente nel settore della sicurezza macchine (EAC 010) e sulle attrezzature operanti a pressione (EAC 032) sono pubblicate sui siti web degli uffici regionali del Rostechnadzor e rappresentano circa il 30% del numero totale di ispezioni. Nel corso delle attività di controllo, i tecnici e gli specialisti del  Rostechnadzor controllano l'intera serie di autorizzazioni e documentazione tecnica comprensivo di tutte le specifiche tecniche, compresa , ovviamente,  l'esistenza di una giustificazione per la sicurezza (OB).

Per lo sviluppo e la realizzazione dell’OB viene preso a riferimento (nella Federazione Russa) lo standard nazionale GOST R 54122-2010 "Sicurezza delle macchine e delle attrezzature. Requisiti per la giustificazione di sicurezza ", che ne stabilisce la struttura e il contenuto.

Quindi, OB secondo tale standard consisterà in: frontespizio, introduzione e 11 sezioni:

Sezione 1. Parametri di base e caratteristiche dell'apparecchiatura.

Sezione 2. Principi generali di sicurezza delle attrezzature.

Sezione 3. Requisiti per l'affidabilità delle apparecchiature.

Sezione 4. Requisiti per gli utenti del personale / delle attrezzature.

Sezione 5. Analisi del rischio di utilizzo dell'apparecchiatura.

Sezione 6. Requisiti di sicurezza per la messa in servizio delle apparecchiature.

Sezione 7. Requisiti per la gestione della sicurezza nel funzionamento delle apparecchiature.

Sezione 8. Requisiti per la gestione della qualità nel funzionamento delle apparecchiature.

Sezione 9. Requisiti per la gestione della protezione ambientale durante la messa in servizio, il funzionamento e lo smaltimento delle apparecchiature.

Sezione 10. Requisiti per la raccolta e l'analisi delle informazioni sulla sicurezza per la messa in servizio, il funzionamento e lo smaltimento delle apparecchiature.

Sezione 11. Requisiti di sicurezza per lo smaltimento delle apparecchiature.

Le motivazioni di sicurezza possono contenere applicazioni con risultati di calcolo, nonché altre informazioni (a discrezione dello sviluppatore). Nel caso di sicurezza sono consentiti riferimenti a norme, condizioni tecniche e altri documenti normativi, purché definiscano in modo completo e non ambiguo i requisiti pertinenti e non causino difficoltà nell'utilizzo dell'OB.

© 2017 Gost Standard srl. All Rights Reserved.

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.