Venerdì, Dicembre 15, 2017
Follow Us

4.5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.50 (1 Vote)

I bruciatori, i generatori di aria calda e quasi tutti gli apparecchi a gas, combustibile liquido o misto in genere fanno parte di una categoria di prodotti che può costituire una potenziale fonte di rischio per la sicurezza dell’utente e del luogo della loro installazione.Di conseguenza per tali apparecchi nella Federazione Russa è prevista la certificazione obbligatoria.
Alla data della pubblicazione del presente articolo in Russia sono stati approvati ed entrati in vigore due documenti normativi che stabiliscono requisiti minimi per questa tipologia di apparecchi. Si tratta del Regolamento tecnico n. 753 del 15/09/2009 “Sulla sicurezza delle macchine ed attrezzature” analogo della Direttiva Macchine 2006/42/CE e del Regolamento tecnico n. 65 del 11/02/2010 “Sulla sicurezza degli apparecchi a combustibile gassoso” rispettivamente Direttiva per Apparecchi a Gas 2009/142/CE.

Il criterio per la determinazione quale dei due Regolamenti tecnici si applica ai bruciatori o generatori di aria calda è costituito dall’esame delle caratteristiche tecniche di ciascun dispositivo e del suo campo d’impiego.

Il Regolamento tecnico n. 753 prevede due norme GOST per i bruciatori industriali e due per i generatori di aria calda, il rispetto delle quali su base volontaria costituisce il presupposto per la conformità di tali apparecchi ai requisiti del Regolamento tecnico stesso.

Per i bruciatori industriali si tratta della norma:
• GOST R 51383-99 – Bruciatori automatici di gas ad aria soffiata. Requisiti tecnici, requisiti di sicurezza e metodi di prova (capitolo 5).
• GOST 27824-2000 - Bruciatori industriali per combustibili liquidi. Requisiti tecnici generali (allegato).

Codice doganale: 8416 …
36 9630 - Bruciatori industriali di gas, combustibili liquidi e gas-gasolio per la produzione dell’energia

Codice doganale: 8416 …
36 9630 - Bruciatori industriali di gas: bruciatori per combustibili liquidi

Per generatori di aria calda invece le norme sono:
• GOST 31351-2007 (ISO 14695:2003) - Ventilatori industriali - Metodi di misurazione delle vibrazioni dei ventilatori (intera norma).
• GOST R 51401-99 (UNI EN ISO 3744:1997) - Acustica. Determinazione dei livelli di potenza sonora delle sorgenti di rumore mediante pressione sonora. Metodo tecnico progettuale in un campo essenzialmente libero su un piano riflettente.

Codice doganale: 7322 90 000 0
48 6400 – Generatori di aria calda a combustibili liquidi

Per quanto riguarda il Regolamento tecnico n. 65 l’individuazione degli apparecchi ai quali esso si applica è più semplice in quanto sono elencati nell'allegato al Regolamento stesso:

Codice doganale: 8416 20 100 0
36 9610 - Bruciatori di gas per applicazioni varie

Codice doganale: 8416 20 800 0, 7322 90 000 0
36 9620 - Bruciatori di gas per applicazioni speciali (stufe a gas a raggi infrarossi);

Codice doganale: 8416 20 200 0
36 9630 - Bruciatori misti gas-gasolio (bruciatori accoppiati);

Codice doganale: 7322 90 000 0
36 9640 - Riscaldatori radianti di tipo chiuso a gas;

Codice doganale: 8415 …, 7322 90 000 0
36 9650 - Generatori d'aria calda a gas (stufe di recupero e di miscelazione, tra cui generatori d’aria calda che incorporano un bruciatore accoppiato ad aria soffiata, climatizzatori con bruciatore incorporato).

L’individuazione delle norme di riferimento in questo caso avviene ad opera dell’esperto previo l’esame dell’apparecchio e delle sue caratteristiche tecniche.

Sportbook gbetting.co.uk/sport free bets and sign-up bonuses.

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.