Venerdì, Dicembre 15, 2017
Follow Us

Perchè affidare a noi la certificazione EAC

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (3 Votes)

Professionalità e Competenza nella certificazione EuraSEC

Nel complesso panorama delle certificazioni, esistono molteplici aziende e tanti consulenti che si occupano anche in maniera saltuaria di certificazioni per la Federazione Russa.

Tra queste ne troviamo alcune importanti sia da un punto di vista strutturale che organizzativo ma mi sento di dire che in nessuna di queste esiste del personale con un background prettamente doganale e legale come il nostro team.

Con il termine "doganale" non intendiamo personale che abbia lavorato in una casa di trasporto o in un qualsiasi spedizioniere doganale ma , altresì, personale proveniente dai ruoli dirigenziali del Ministero delle Finanze Dipartimento (allora si chiamava così) delle Dogane e "lawyers" specializzati in diritto russo.

L'importanza e l'unicità della certificazione Gost Standard ancor di più ampliata dalla nuova comunità doganale Eurasec  fà si che questo aspetto assuma una rilevanza tale da poter essere un elemento di unicità tra noi e le altre aziende di certificazione.

La certificazione Gost R (così come la nuova certificazione TR/TC) tende ad essere considerata, dalle aziende italiane interessate all'ottenimento, una certificazione alla stregua, ad esempio, della ISO 9001 che (sintetizzando in maniera semplicistica), conferma la qualità e in alcuni casi il processo produttivo delle aziende e quindi, del tutto svincolate dalla logica  "doganale" del bene o del servizio oggetto della certificazione stessa.

I certificati di conformità russi nonchè le nuove certificazioni della comunità degli stati euroasiatici  (Russia, Bielorussia, Kazakistan e dal 1 Gennaio 2015 Armenia ) sono da considerasi e da intendersi come approccio metodologico (almeno al 75%) di stampo prettamente doganale tanto da poter essere considerata una sorta di via di mezzo tra una licenza di importazione (nel caso ad esempio di Certificazione Obbligatoria la merce non può essere presentata per lo sdoganamento senza l'ottenimento del certificato), una informazione tariffaria vincolante (la voce doganale riportata nel certificato dovrà essere quella riportata nel Mod. IM 4 dal broker doganale russo pena rifacimento del certificato)  oltre che , ovviamente, una conformità del prodotto alle normative della Federazione Russa e dell'Eurasec a tutela e salvaguardia della salute pubblica.

Date queste premesse risulta immediatamente intuibile come il processo di certificazione alla conformità normativa russa e EuRaSEc  è più una prassi prettamente doganale, ed ecco perchè, molto spesso, la presentazione di certificati errati (almeno nella sostanza doganale) crea notevoli problemi all'atto dello sdoganamento.

Proprio sulla base di questa logica i nostri incarichi ufficiali e di rappresentanza da parte di enti ed organismi atti all'internazionalizzazione aziendale si sono via via moltiplicati; attualmente siamo consulenti di:

  • CCIR (Camera di Commercio Italo-Russa)
  • Confindustria-Unindustria
  • Union Camere Lombardia
  • Promos
  • Anci (Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani)

Svolgiamo inoltre progetti ed interventi tecnici da parte dell'ambasciata Italiana a Mosca, da parte del Ministero Sviluppo Economico e sempre più frequentemente, visto l'evolversi dell'unione doganale, anche da parte dell'Ambasciata Bielorussa.

Sportbook gbetting.co.uk/sport free bets and sign-up bonuses.

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.